Singoli da leggere

La diffusione dei formati eBook (principalmente, .mobi e .epub) e la possibilità di autoprodursi su grossi distributori digitali online (primo fra tutti, Amazon), ha permesso la nascita di una nuova “scena” di giovani autori indipendenti che propongono direttamente ai lettori le proprie opere, pubblicizzandole sui social network. Il fatto che non sempre tali prodotti siano di qualità è una considerazione, a mio modesto parere, di carattere secondario rispetto alla rivoluzione sistemica apportata da questi cambiamenti. È chiaro che, senza un editor, esiste la possibilità di comprare e leggere prodotti meno che professionali, ma è altrettanto vero che le case editrici “tradizionali”, in formato cartaceo o digitale, tramite i consueti canali distributivi, spesso pubblicano libri di qualità meno che eccelsa con l’unico scopo di seguire le logiche e le mode commerciali del momento (si veda il proliferare di storie di “vampiri e teen-ager” o di urban fantasy di qualche anno fa, a seguito del successo di “Twilight”, di cui stiamo ancora osservando l’onda lunga, la moda dei romanzi erotici che ha inondato le librerie dopo la diffusione della serie “cinquanta sfumature”, oppure la più recente moda distopica che ha riempito gli scaffali dopo la realizzazione delle pellicole ispirate alle serie “Divergent” o “Hunger Games”).

In poche parole: né l’acquisto di un eBook di un autore semisconosciuto o esordiente su Amazon, autoprodotto e senza nessuna casa editrice, né l’acquisto dell’ultimo libro che ci viene spacciato per best-seller in formato cartaceo in una libreria del centro, pubblicato da un grande editore, comportano con certezza l’avere tra le mani una schifezza o un capolavoro. Le cose sono sempre un po’ più complesse di come ci suggeriscono le nostre categorie e i nostri preconcetti.

Ma in questo articolo, quello che mi premeva segnalare è la nascita di una “nuova” forma narrativa molto interessante, che personalmente amo definire come “singolo letterario”. Mi spiego meglio.
L’avvento di iTunes è senza dubbio stato il più duro colpo inferto alla pirateria musicale della storia, molto più di controlli, condanne, processi o leggi restrittive internazionali. Questo perché, per pochi euro, era possibile scaricare una versione ufficiale e di ottima qualità di un disco ma, ancora di più, perché era possibile acquistare un “singolo” a meno di un euro (generalmente, 99 centesimi). Qualcosa di analogo sta capitando su Amazon a livello letterario: ci sono molti autori che hanno pubblicato opere che potremmo definire “romanzi brevi” o “racconti lunghi” – le etichette sono sempre molto fluttuanti e soggettive – alla stessa cifra. Si tratta, in genere, di storie sviluppate in un numero di pagine compreso tra venti e cento, con una media attorno alle cinquanta-sessanta pagine massimo, che costano, per l’appunto, 99 centesimi di euro. Questi “singoli” sono spesso delle vere e proprie sorprese, opere che possiamo leggere nell’arco di una serata e che possono darci molta soddisfazione. I generi narrativi sono i più disparati, ovviamente, ma sembra esserci un proliferare di autori che prediligono l’horror, la fantasy, la fantascienza, lo steampunk, l’ucronia e gli scenari distopici, la narrazione “weird” e il thriller. Tutti generi letterari che hanno visto il loro massimo successo e la loro massima diffusione popolare ai tempi delle riviste “pulp” della prima metà del secolo scorso. Per chi ama questo tipo di storie, come il sottoscritto, questa nuova ondata di letteratura pulp online è una vera manna dal cielo.

Per non avere una brutta prima impressione e scaricare qualcosa che vi faccia disinnamorare della cosa e allontanare definitivamente dall’editoria autoprodotta, ho deciso di sottoporvi due autori e sette “singoli” che potrete scaricare come se fossero una compilation, leggendoli nelle fredde serate autunnali che abbiamo di fronte. Cominciamo con un prolifico e talentuoso autore di Asti che ha creato una sorta di “concept album” riunendo insieme cinque racconti con un filo conduttore comune: “Gli Orrori di Valle Belbo”. L’autore, naturalmente, è Davide Mana.

Ecco di seguito, quindi, i link per scaricare questi cinque piccoli eBook:

Ciclo degli Orrori di Valle Belbo

L’altro autore di cui voglio parlarvi in questo articolo è Aaron Scott, un amico con il quale ho già collaborato (ad esempio, alla stesura di #microhalloween) e che ha pubblicato su Amazon due raccolte di suoi racconti – un po’ più lunghe del formato “single edit”, a voler essere precisi – sempre al “prezzo politico” di 99 centesimi. Due compilation horror, quindi, che potrete gustare nell’arco di poche sere e leggere agli amici, visto anche l’alto contenuto shock dei racconti.

Ecco i link per scaricare le due compilation:

Naturalmente, questi autori hanno pubblicato anche altre opere che potrete esplorare cercando in rete. Non ho voluto scrivere le “sinossi” dei diversi libri perché potrete leggerle direttamente su Amazon, cliccando sui link, e non volevo rovinarvi la sorpresa con degli “spoiler”.

Continueremo in altri articoli questa carrellata di singoli da leggere, così che possiate creare una vostra “playlist” su Kindle di bravi autori italiani contemporanei indipendenti. Buona lettura!

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Libri e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...