-8

The OperatorCos’è un ARG? Il termine è l’acronimo di Alternate Reality Game – Gioco di Realtà Alternativa – e con esso si indica una nuova e complessa forma di narrazione che sfrutta gli elementi e gli strumenti offerti dalle nuove tecnologie per raccontare una storia interattiva, coinvolgendo il pubblico in modo attivo. Un ARG può partire, ad esempio, su un canale di YouTube per poi espandersi ad account Twitter e Facebook, aprire nuovi canali sul Tubo che forniscano ulteriori indizi, presentare degli enigmi che, se risolti, portino alla scoperta di siti e blog nella Deep Web o, in certi casi, a inquietanti incroci con la “vita reale”, come oggetti da trovare in specifiche location indicate da coordinate di Google Maps o numeri di telefono in cui si possono ascoltare messaggi registrati, indirizzi di posta elettronica a cui scrivere, e via di questo passo. Google Plus, Vimeo, Vine, Snapchat o altre app su smartphone… Gli autori veramente creativi e fantasiosi non si lasciano sfuggire l’opportunità di utilizzare tutti questi elementi per creare una storia che non è mai dichiaratamente fiction e che il pubblico prende per “reale” con il patto della sospensione dell’incredulità, contribuendo a risolvere misteri, decodificare messaggi nascosti, fornire idee e teorie su quanto sta accadendo ai “personaggi”, eccetera. Non manca la possibilità di creare dei podcast, brani musicali che contengano indizi, video apparentemente non correlati in alcun modo che compaiono su altre piattaforme o su account YouTube del tutto diversi, e tutto ciò che la vostra immaginazione può elaborare.

Uno dei primi ARG non commerciali di successo mai creati è senza alcun dubbio Marble Hornets, una realtà alternativa complessa che si è principalmente sviluppata su due canali YouTube e su Twitter tra il 2009 e il 2014. La storia prende spunto dalla figura ormai celeberrima dello Slenderman, una creatura sovrannaturale inventata da un utente per partecipare a un concorso su false foto paranormali su Something Awful. “L’Operatore”, come viene chiamato dai protagonisti dell’ARG, si insinua nella vita di un giovane regista che vuole realizzare un film amatoriale, intitolato per l’appunto Marble Hornets. Il ragazzo dopo un po’ sparisce e lascia tutto il suo girato non montato a un amico il quale, tempo dopo, decide di indagare sulla scomparsa guardando il contenuto degli hard-disk e delle schede di memoria che ha ereditato postando tutto ciò che ritiene interessante alla risoluzione del caso su YouTube e chiedendo agli spettatori di aiutarlo nel comprendere quanto accaduto. Un incipit semplice e in parte cliché, derivato dallo spunto di “House of Leaves” di Danielewski, uno dei più grandi romanzi di letteratura ergodica mai scritto.

Presto, a questo canale YouTube se ne aggiunge un altro dove una figura misteriosa e ignota sembra voler “rispondere” ai video del canale principale, spesso in toni inquietanti e minacciosi, con altrettanti video, molto brevi e molto strani. Seguendo la successione cronologica dei video postati nei due canali è possibile assistere alla storia completa mentre si sviluppa, anche se l’ARG è ormai terminato e ogni mistero è stato sostanzialmente risolto.
Recentemente alcuni amici mi hanno chiesto informazioni proprio su questa esperienza narrativa e ho così deciso di dedicare una delle “entry” di questo countdown proprio a MH.

Per chi volesse saperne di più, ci sono online anche delle voci di Wikipedia che spiegano la storia generale nonché una “Wiki” che analizza nel dettaglio ogni filmato, ogni mistero, ogni personaggio e fornisce tutte le spiegazioni di cui possiamo aver bisogno, anche se lascio a voi il compito di trovare queste pagine e di decidere se volete spoiler in anticipo o se preferite seguire la storia senza elementi in più rispetto a quanti gli autori stessi abbiano deciso di mettere a disposizione del pubblico.

Buona visione!

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Blog. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...